La Chiropratica

I farmaci antidolorifici e anti-infiamatori (cortisone, voltaren, aspirina, artotec, ibuprofene, paracetamolo, ketoprofene, diclofenac, celecoxib,...) sono delle sostanze che addormentano e mascherano il dolore e l’infiammazione, senza tuttavia trattare la loro causa. Quando l’effetto del medicinale finisce, è necessario riprendere una nuova dose del medicinale, e ciò senza fine.

In oltre, i farmaci possono provocare numerosi effetti secondari (mal di stomaco, ulcera gastrica, problemi epatici e renali, demineralizzazione ossea, fratture vertebrali,…). Inquinano il corpo di sostanze chimiche artificiali indesiderabili che il corpo elimina con difficoltà. Possono anche causare un peggioramento del problema perchè, non sentendo piu il dolore o l’infiammazione, il paziente effettua dei movimenti pericolosi per lui poichè la causa del problema è sempre presente (esempio tipico del paziente affetto di un’ernia del disco sotto cortisone o infiltrazioni).

N.B: La medicina classica rappresenta la soluzione terapeutica più competente nel campo delle malattie e sintomi gravi e di urgenze (frattura, lussazione, cancro, infezione grave, sindromo della coda equina, spondylodiscite, malattie infiamatori,...), e salva e mantiene in vita numerose persone in questi casi. Invece, le medicine complementari, di cui la Chiropratica, rappresentano la soluzione terapeutica più competente nel campo delle malattie acute e croniche non gravi e non di urgenza.

CHE COS'E' LA CHIROPRATICA ?

• La Chiropratica è riconosciuta in Italia dal 2007 come professione sanitaria di grado primario.

• La Chiropratica rappresenta la terza professione di salute nel mondo(dopo la Medicina Generale e l'Odontoiatria)

• La Chiropratica rappresenta la prima professione di salute manuale nel mondo.

• La "World Federation of Chiropractic" (WFC), organizzazione rappresentando mondialmente la professione Chiropratica, è partner dell'OMS dal 1997.  

• La Chiropratica è riconosciuta e integrata nel sistema sanitario nazionale, e quindi rimborsata dallo Stato, in numerosi paesi d’Europa da numerosi anni: Regno Unito, Svizzera, Belgio, Svezia, Finlandia, Norvegia, Danimarca. In Germania e in Francia, il Chiropratico è anche riconosciuto come professionista sanitario di grado primario, non rimborsato dallo Stato ma dalla quasi totalità delle assicurazioni private.

Propone una filosofia di cura diversa, complementare e non opposta a quella della medicina classica.

Principio 1: Il corpo possiede i suoi propri meccanismi innati e naturali di guarigione. Il corpo è capace naturalmente di cicatrizzare, di rinnovare periodicamente le sue cellule, di purificare il sangue, di respirare, di fare battere il cuore, di produrre la febbre per combattere i virus e i batteri, ecc…

Principio 2: I meccanismi innati ed inconsci di funzionamento e di guarigione sono veicolati dal sistema nervoso.

Principio 3: La colonna vertebrale e il cranio sono le strutture che proteggono il sistema nervoso. Sotto l’influenza dei diversi stress della vita, degli stress fisici (postura, cadute,…), degli stress nutrizionali (alimentazione squilibrata, mancanza di acqua,…) e degli stress emozionali (tristezza, collera, paura,…), la colonna vertebrale si "ammala" e va fuori asse. Una colonna vertebrale “malata” daneggia il sistema nervoso e i meccanismi naturali di funzionamento e di guarigione del corpo si indeboliscono, permettendo allora l'apparizione dei dolori e dei problemi di salute.

Il Chiropratico si occupa di ripristinare l'equilibrio muscolo-articolare del corpo e della spina dorsale in particolare, con l'uso delle sole mani, grazie a delle manipolazioni delicate delle vertebre e dei dischi "malatti", a una riabilitazione posturale, a delle tecniche muscolari ed esercizi mirati.
Il Chiropratico è il dottore specializzato nel trattamento di dolori neurologici, muscolari e articolari. Offre una cura manuale e naturale, dolce e non invasiva (lontano dall'immagine di scrocchiatore di ossa che evoca troppo spesso il Chiropratico), senza farmaci nè chirurgia.
lombalgia, chiropratica, sciatica, mal di schiena
dolori schiena

La Chiropratica "premiata" dai pazienti

• Uno studio pubblicato nel 2009 dal Consumer Reports ( rivista americana che ha una diffusione che copre tutto il territorio nazionale americano e apprezzato per la sua linea editoriale che coniuga informazioni e notizie utili al cittadino, come la salute e altri temi legati bene del consumatore. E' l'equivalenza della rivista "Il Salvagente" o "Altroconsumo" in Italia ) ha dimostrato che le terapie manuale offrono i migliori risultati per il trattamento del mal di schiena.
Hanno chiesto a 14.000 persone con il mal di schiena di provare diversi trattamenti e poi di valutarne la soddisfazione e i benefici. 88% di quelli che hanno provato la Chiropratica hanno rapportato buoni benefici e 59% ne eranno completamente soddisfati.
I risultati dello studio (% di persone altamente soddisfatte dalle cure per il mal di schiena):
- Chiropratici (manuale): 59  
- Fisioterapisti (manuale): 55  
- Agopuntori (manuale): 53                    
- Ortopedici-Reumatologi (farmaci e chirurgia): 44  
- Medico generale (farmaci): 34
   • Un altro studio scientifico guidato da Anup K. Kanodia rapporta da interviste su 31.000 persone che hanno usato le terapie alternative e complementarie per il mal di schiena che la Chiropratica offre le migliore cure per il mal di schiena.
I risultati dello studio (% di persone altamente soddisfatte dalle cure per il mal di schiena):
- Chiropratici (manuale): 66  
- Fisioterapisti (manuale): 56  
- Agopuntori (manuale): 42  
- Naturopatia-Fitoterapia (sostanze naturale): 32
Share by: